You are currently viewing Los agentes comerciales son “essenziale” nel settore dell'hardware e del fai da te

Agenti commerciali sono “essenziale” nel settore dell'hardware e del fai da te

Agenti commerciali tondo tavolo multiportfolio (ieri a Madrid e organizzata dalla comunicazione C, sponsorizzato da EUROBRICO e Agrefema) Esso riflette il dinamismo di una figura che, nella maggioranza dei casi, È riuscito ad evolversi e adattarsi ai cambiamenti del mercato deferreteria e fai da te.

“Agenti commerciali: essenziale”. Con questo titolo ricapitolato la riunione Jaime Pozo, rappresentante dell'Andalusia. Questo adattamento è essenziale. “Siamo sopravvissuti perché siamo camaleonti, Abbiamo reinventarci continuamente”, ha detto Félix Valero, Valencia. D'altro canto, È necessario fornire un valore aggiunto nella catena del valore. “Che non si forniscono, a medio termine è fuori”, ha detto Pedro Bernardo, di Asturias.

Ottima conoscenza del mercato è, senza dubbio, uno dei punti di forza dell'agente commerciale, Come notato da Ignacio Cabello, Andalusia. Un aspetto che non sempre si sente che si vede riconosciuto da marchi. “Quando spostate il produttore tutto quello che abbiamo imparato, Questo valore non si è in molti casi. È più facile spiegare a un hardware client cosa deve essere fatto per migliorare, che il produttore”, ha detto Antonio Martínez, Madrid.

Tra i punti deboli, Paco sicuro, Andalusia, ha sottolineato che “Non apprezziamo la nostra professione”. Giuseppe Bua, in Galizia, Ha messo sul tavolo la mancanza dei rappresentanti sindacali, piuttosto che per Diego Núñez, Madrid, “È molto difficile perché è una professione troppo individualista”. Un altro punto debole è focalizzato sulle risorse limitate di cui l'agente commerciale ha, Secondo Vicente Gárate, nei Paesi Baschi.

Francisco Muñoz, della Catalogna, Ha ricordato l'importanza di possedere la marca di agente commerciale nell'introduzione sul mercato di nessun marche conosciute. “Abbiamo una grande percentuale di clienti che sono molto fedeli. Questo rende i clienti dimostrare le marche non riconosciuto”.

Jordi Vives, della Catalogna, Egli ha riconosciuto che sono creati legami molto stretti con le imprese. “Con i fornitori, generiamo un rapporto di amicizia nel corso degli anni. Solo di essere parte della vostra famiglia”.

Nonostante i cambiamenti e le difficoltà incontrate lungo il cammino, l'atmosfera nel corso della riunione era di ottimismo per il futuro. Come assicurato Vicente Martín, in Galizia, la rappresentazione che si otterrà “un altro periodo d'oro”.