Produttori francesi, Italiani e portoghesi cercano in Eurobrico di crescere nel mercato iberico

Aziende espositrici dalla Francia, Italia e Portogallo hanno confermato la loro partecipazione alla prossima edizione di Eurobrico, l'unico incontro professionale nel settore hardware e fai da te che si svolgerà in 2020 e che aprirà le sue porte a Feria Valencia del 6 per la 8 Ottobre.

con esso, l'evento raddoppia la presenza estera nella sua fiera rispetto alla sua ultima edizione e somma in offerta con marchi specializzati nel settore del giardino, illuminazione, prevenzione e decorazione professionale. Tutti vedono in Eurobrico una piattaforma molto attraente per entrare nel mercato iberico e in questo modo, guadagnare quota di mercato data la situazione speciale che sta attraversando il mercato in questo momento.

Con l'obiettivo di sostenere il settore, Eurobrico ha lanciato il suo EUROBRICO COMMITMENT, una dichiarazione d'intenti per riaffermare la fiducia che il settore ha storicamente inserito nel concorso in base al quale le aziende espositrici minimizzeranno i possibili rischi della loro partecipazione non richiedendo il pagamento della registrazione e garantendo la celebrazione dell'evento con la presenza di tutto il potere d'acquisto, come nelle edizioni precedenti, e questa edizione in uno spazio sicuro.

Non invano, Eurobrico seguirà il rigoroso protocollo di sicurezza imposto da Feria Valencia sia per i visitatori che per le aziende espositrici e che ha lavorato con successo nelle prime due concorsi fieristici che si sono svolte questo luglio nel nostro paese a seguito della Pandemia di Covid19. Entrambi i concorsi, Occasione Veicolo Fiera e Magic Day di FIMI, hanno chiuso le loro porte esercitando i motori nella fiera del revival sia a Feria Valencia che in tutta la fiera in Spagna.

La celebrazione congiunta con Iberflora, la fiera internazionale delle piante e dei fiori, modific il terrenoare, tecnologia e bricojardín, con cui co-organizza la Garden Hall, suscita un grande interesse per la domanda e garantisce la presenza dei principali gruppi di acquisto, grandi e medie superfici, così come le grandi catene di distribuzione europee.